1992 Piano per Genova. Una mostra, una pubblicazione

In occasione dei 30 anni della riqualificazione del Porto Antico a cura del Renzo Piano Building Workshop, sabato 5 novembre 2022 inaugura la mostra 1992 PIANO PER GENOVA a cura degli architetti Antonio Lavarello ed Emanuele Piccardo, promossa da Giglio Bagnara in collaborazione con Acquario di Genova Spa, Costa Edutainment e Cambiaso&RissoSrl e patrocinata dalla Fondazione Ordine degli Architetti PPC di Genova.

L’esposizione rappresenta un viaggio nel complesso rapporto tra città e porto, attraverso la scoperta di disegni, fotografie e altri documenti inediti che illustreranno il ruolo centrale di Renzo Piano, ma anche quello del sindaco Fulvio Cerofolini, che per primo ebbe l’intuizione di ricongiungere il centro storico con l’area portuale. Un progetto che ha riconfigurato permanentemente il porto vecchio, destinato così ad accogliere nuove funzioni urbane e cambiando radicalmente il rapporto di Genova con il proprio mare.

La mostra si terrà fino al 31 dicembre nella sede storica di Giglio Bagnara a Sestri Ponente, realtà commerciale attiva dal 1869 e profondamente legata a quello stesso tessuto sociale del Ponente genovese dove Renzo Piano mosse i primi passi da architetto. Ad accompagnarla, una pubblicazione edita dalla casa editrice plug_in, con la grafica di Artiva Design, che raccoglie testi e saggi di Enrico D. Bona, Andrea Vergano, Agostino Petrillo, Giuseppe Pericu, Renzo Piano e una serie di interviste a Claudio Burlando, Fabio Capocaccia, Andrea Rossi, Renzo Venanzio Truffelli, Mario Paternostro; testimoni d’eccezione dell’Expo. Inoltre la ricerca condotta da Lavarello e Piccardo ha messo in evidenza i materiali conservati presso la Biblioteca della Scuola Politecnica dell’Università di Genova, l’Archivio Storico del Comune di Genova, l’archivio di Publifoto e l’Archivio del Teatro Nazionale di Genova.

Nei mesi di apertura la mostra comprenderà diversi appuntamenti realizzati negli spazi espositivi di Sestri e al Porto Antico, sia formativi per gli architetti che divulgativi per il pubblico interessato. L’iniziativa conferma l’attenzione di Giglio Bagnara per il tema delle trasformazioni urbane, che già aveva caratterizzato l’esposizione “Marco Lavarello. Progetti per Genova”, inaugurata nell’ottobre 2021.