Genova città Fragile – Call for images

La Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Genova all’interno del programma culturale FRAGILE lancia una call, una chiamata, a un concorso grafico e fotografico aperta a tutti coloro che si occupano di architettura, grafica, fotografia, illustrazione e arte visiva, per acquisire contributi finalizzati alla realizzazione di una campagna di immagini centrata sulla fragilità urbana.
Le opere verranno esposte nei luoghi pubblici della città in una grande mostra a cielo aperto.

Un dibattito non solo sull’Architettura
ma per l’Architettura

Genova e la sua area metropolitana è il luogo a cui la call si riferisce. Qui gli spazi interstiziali, le rilevanze storiche trascurate, il sistema delicato del verde urbano e periurbano, la soglia della linea di costa tra natura e aree portuali o industriali, sono solo alcuni dei possibili spunti che il nostro territorio può fornire. Genova ha le potenzialità per costituire un laboratorio nel quale sviluppare ragionamenti, riflessioni e proposte anche di carattere più generale.

Questo è il vero scopo della call
“Genova città Fragile”

IL REGOLAMENTO

ART. 1 SOGGETTO PROMOTORE

La Fondazione dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Genova (FOAGE), all’interno del programma culturale FRAGILE, avuto riguardo anche al D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. e norme connesse, bandisce mediante il presente invito una “Call” a un concorso grafico / fotografico, aperta a tutti coloro che si occupano di architettura, grafica, fotografia, illustrazione ed arte visiva in generale,  per acquisire contributi per la realizzazione di una campagna di immagini che abbiano come oggetto il tema della fragilità urbana. 

ART. 2 FINALITA’

La finalità della call è mettere in luce ciò che del tessuto urbano rimane spesso in ombra. Si intendono cioè quei luoghi, tipici di una città metropolitana, irrisolti, preziosi, ricchi di potenziale di cui però bisognerebbe prendersi cura, insomma, gli spazi “Fragili”.

In un contesto caratterizzato dalla crisi sanitaria, dall’ampio dibattito sull’ecologia, dalla recente tragedia del crollo del Ponte Morandi, dal diffuso dissesto idrogeologico, dal declino occupazionale e demografico di una città che sembra ferma a metà del guado tra un passato industriale in veloce dismissione ed un futuro ancora incerto, la Fondazione ha scelto come tema caratterizzante la sua attività culturale per l’anno 2020/21 quello della Fragilità. Il luogo a cui si riferisce la call è Genova e la sua area metropolitana. Qui gli spazi interstiziali, le rilevanze storiche trascurate, il sistema delicato del verde urbano e periurbano, la soglia della linea di costa tra natura e aree portuali o industriali, sono solo alcuni dei possibili spunti che il nostro territorio può fornire.

Uno sguardo molteplice, attento e profondo alla condizione attuale della città, così, può divenire un forte stimolo al dibattito sul tema. Genova ha le potenzialità per costituire un laboratorio nel quale sviluppare ragionamenti, riflessioni e proposte anche di carattere più generale. Questo, in fondo, è lo scopo della call “Genova città Fragile”.

Per raggiungere questo obiettivo potranno essere utilizzate modalità espressive e comunicative del tipo grafico-fotografico. La tecnica ed il contenuto delle immagini saranno a completa discrezione dell’autore, il quale potrà interpretare liberamente l’oggetto dell’immagine attraverso un semplice taglio documentale, critico o addirittura progettuale, secondo quanto previsto al successivo art. 4.

ART 3. PARTECIPAZIONE

La Call è aperta a tutti i cittadini italiani e stranieri maggiorenni in forma individuale o in partnership. A pena esclusione della proposta, non possono partecipare al concorso:

  • coloro i quali abbiano partecipato alla stesura del presente bando e i membri della giuria, i loro coniugi e i loro parenti fino al terzo grado compreso e chiunque abbia in corso con loro un rapporto di lavoro o altro rapporto notorio;
  • i consiglieri e i dipendenti della Fondazione Ordine degli Architetti di Genova e dell’Ordine degli Architetti di Genova.

Si intende per rapporto notorio quella situazione di condivisione, anche del medesimo ambiente di lavoro, che abbia dato luogo ad una reciproca compenetrazione delle rispettive attività professionali dal punto di vista tecnico-organizzativo.

ART. 4 MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE. ELABORATI RICHIESTI

Il candidato, singolo o in gruppo, dovrà predisporre i seguenti documenti, in lingua italiana, in forma palese:

  • A/ un’unica immagine rappresentativa della tematica proposta, mediante:
    – o una fotografia di dimensioni 500×300 mm (14.173×8.504 pixel) a 720 dpi, cmyk, file JPG;
    – o un artwork (elaborato grafico/fotomontaggio/collage/disegno) di dimensioni 500×300 mm a 720 dpi, cmyk, file PDF non protetto da password;
  • B/ un documento riportante il titolo dell’elaborato e un breve testo che spieghi le motivazioni della proposta;
  • C/ modulo di partecipazione / scheda anagrafica compilato e firmato con indicazione delle generalità del/dei candidati, utilizzando il modello Allegato 1

ART. 5 TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE

Le domande di partecipazione dovranno essere caricate entro e non oltre le ore 13,00 (ora italiana) dell’ 11 maggio 2021 nell’apposito modulo disponibile al seguente link https://forms.gle/JxrSshAyeD5UBqaD7

Per chi NON dispone di un account di posta elettronica gmail, inviando la domanda e gli allegati via https://www.transfernow.net/it/ all’indirizzo genovacittafragile@gmail.com. Inserire nell’oggetto:
“GENOVA CITTÀ FRAGILE + titolo della proposta

Allegati:

  • A/ in formato pdf o jpg (max. 100 MB), con nome “titolo della proposta-immagine.pdf/.jpg”.
  • B/ in formato doc e pdf (max. 1 MB), con nome “titolo della proposta-testo.pdf”.
  • C/ in formato pdf (max 10 MB) comprensivo di documento di identità di tutti i sottoscriventi con nome “titolo della proposta-anagrafica.pdf”

    Alle mail pervenute sarà dato riscontro per ricevuta, via mail.

ART. 6 MOTIVI DI ESCLUSIONE

Ciascun candidato non potrà presentare più di un progetto, né partecipare a più di un team di progetto. Oltre alla citata incompatibilità, costituiscono motivi di esclusione:

  • il mancato rispetto del termine ultimo di presentazione delle proposte;
  • l’invio di elaborati grafici (fotografia, fotomontaggio, collage, disegno, testo) non conformi ai requisiti tematici stabiliti dal bando ovvero inappropriati o contrari al pubblico decoro;
  • la mancata sottoscrizione dell’allegato C ovvero la mancata allegazione dei documenti d’identità di tutti i sottoscriventi.

ART. 7 CHIARIMENTI

Eventuali chiarimenti potranno essere richiesti via mail genovacittafragile@gmail.com entro il 31 marzo 2021; la risposta collettiva a tutti i quesiti verrà fornita entro il 10 aprile 2021, sul sito http://www.fondazione-oage.org/.

ART. 8 LA GIURIA

La giuria sarà composta dai seguenti cinque membri.

ART. 9 CRITERI DI VALUTAZIONE

I progetti pervenuti saranno valutati dalla Giuria in base ai seguenti criteri:

  • Qualità GRAFICO/VISIVA (da 1 a 5 punti)
  • Valore TEORICO/CRITICO (da 1 a 5 punti)
  • Attinenza CON IL TEMA DEL BANDO (da 1 a 5 punti)

La giuria redigerà entro 20 giorni dalla chiusura del bando una graduatoria degli elaborati grafici ritenuti meritevoli, a suo insindacabile giudizio. Qualora non individuasse, tra quelle pervenute, nessuna proposta con adeguati requisiti, il premio non verrà erogato.

ART. 10 MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DELLE INIZIATIVE

I vincitori saranno contattati ai recapiti dai medesimi indicati nel modulo di partecipazione. Il progetto vincitore verrà realizzato nei mesi giugno – luglio 2021, a Genova. Una selezione delle opere ritenute meritevoli sarà esposta nei luoghi pubblici della città utilizzando spazi urbani usualmente riservati alla pubblicità. Una mostra a cielo aperto, direttamente organizzata e finanziata da FOA, per la città di Genova dove il percorso espositivo sarà diffuso dal centro alla periferia, un percorso urbano in cui vengano messi in mostra manufatti della nostra città che si distinguono per la loro qualità intrinseca oggi non valorizzata.

ART. 11 CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE E RESPONSABILITÀ DEL PARTECIPANTE

Ogni partecipante, singolo o in gruppo, conserva la proprietà intellettuale degli elaborati grafici trasmessi ma concede a FOAGE l’utilizzo degli stessi, senza fini di lucro, al fine di esporli come indicato negli articoli precedenti. Le copie degli elaborati grafici consegnati non verranno restituiti e resteranno di proprietà di FOAGE.
Ogni partecipante è unico responsabile degli elaborati, pertanto s’impegna a escludere da ogni responsabilità FOAGE nei confronti di terzi.
Ogni partecipante dichiara di essere unico autore delle immagini inviate e che esse sono originali, inedite e non in corso di pubblicazione, che non ledono diritti di terzi e che qualora ritraggono soggetti per i quali è necessario il consenso o l’autorizzazione egli l’abbia ottenuto.
FOAGE sarà considerata Promotore dell’iniziativa o eventualmente, in caso di cofinanziamento, co-promotore.

ART. 12 PREMI

Ad ogni gruppo/soggetto proponente che verrà ritenuto meritevole di esposizione verrà riconosciuto un premio in denaro di 1.000 € per un massimo di 3 premi.

ART. 13 CALENDARIO

  • 9 febbraio 2021: pubblicazione e presentazione pubblica bando Call
  • 31 marzo 2021: termine presentazione quesiti
  • 10 aprile 2020: pubblicazione risposta quesiti
  • 11 maggio 2021: consegna elaborati
  • 11 giugno 2021: pubblicazione valutazioni Giuria e presentazione pubblica dei progetti
  • Entro fine luglio 2021: realizzazione della campagna.

ART. 14 PARTNER DELL’INIZIATIVA

L’iniziativa è patrocinata da:

  • Regione Liguria
  • Comune di Genova
  • Università di Genova – DAD (Dipartimento di Architettura e Design)
  • Ordine degli Architetti PPC di Genova

ART. 15 TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

I dati personali conferiti dai partecipanti al Concorso saranno raccolti e trattati da FOAGE in conformità al Regolamento UE 679/2016 (GDPR).