Genova città Fragile – Call for images

La Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Genova all’interno del programma culturale FRAGILE lancia una call, una chiamata, a un concorso grafico e fotografico aperta a tutti coloro che si interessano e si occupano di architettura, grafica, fotografia, illustrazione e arte visiva, per acquisire contributi finalizzati alla realizzazione di una campagna di immagini centrata sulla fragilità urbana. Le opere verranno esposte nei luoghi pubblici della città in una grande mostra a cielo aperto.

Genova e la sua area metropolitana è il luogo a cui la call si riferisce. Qui gli spazi interstiziali, le rilevanze storiche trascurate, il sistema delicato del verde urbano e periurbano, la soglia della linea di costa tra natura e aree portuali o industriali, sono solo alcuni dei possibili spunti che il nostro territorio può fornire. Genova ha le potenzialità per costituire un laboratorio nel quale sviluppare ragionamenti, riflessioni e proposte anche di carattere più generale. Questo è il vero scopo della call “Genova città Fragile”

Riteniamo che il tema della fragilità possa essere affrontato a Genova con grande efficacia. – afferma Lorenzo Trompetto, Presidente di FOA Genova –  La nostra città, al tempo stesso esempio di imprevidenza e resilienza, dipinta dai media come luogo di catastrofi è stata poi eletta a modello organizzativo di riscatto nell’ambito della ricostruzione del Ponte Morandi. Per via di questa natura precaria e di uno sviluppo in controtendenza, Genova può diventare un laboratorio, un format di sviluppo che possa contrapporsi all’espansione speculativa tipica delle metropoli internazionali attraverso un progetto collettivo e non come semplice modello di gestione emergenziale. Da sempre la Fondazione vuole essere un soggetto aperto e, per rafforzare l’idea di dialogo collettivo, proponiamo questa “call for images” estesa a chiunque vorrà dare un contributo al dibattito sul tema da noi proposto. Un dibattito non solo sull’Architettura ma per l’Architettura.

La Call, a cura di Elisa Cagelli e Alessandro Perotta, consiglieri della Fondazione, è aperta a tutti i cittadini italiani e stranieri maggiorenni in forma individuale o in team.

Potranno essere utilizzate modalità espressive e comunicative del tipo grafico-fotografico. La tecnica e il contenuto delle immagini saranno a discrezione dell’autore, il quale potrà interpretare liberamente l’oggetto dell’immagine attraverso un semplice taglio documentale, critico o addirittura progettuale.

La giuria sarà composta da cinque membri: Elisa Cagelli per Fondazione Ordine degli Architetti di Genova, Serena Bertolucci per Palazzo Ducale, Davide Tommaso Ferrando in qualità di architetto e curatore, il fotografo Stefano Graziani e Laura Cattaneo per la grafica pubblicitaria. 

Ad ogni singolo o team partecipante ritenuto meritevole di esposizione verrà riconosciuto un premio in denaro di 1.000 € (mille) per un massimo di tre premi.
Il progetto vincitore verrà proclamato a Genova nel periodo di giugno – luglio 2021.

Una selezione di opere ritenute meritevoli verrà esposta nei luoghi pubblici della città utilizzando spazi urbani usualmente riservati alla pubblicità.
Una mostra a cielo aperto, direttamente organizzata e finanziata da FOA, per la città di Genova dove il percorso espositivo sarà diffuso dal centro alla periferia.

Informazioni possono essere richieste entro il 31 marzo 2021 scrivendo a genovacittafragile@gmail.com; la risposta collettiva a tutti i quesiti verrà fornita entro il 10 aprile 2021, sul sito http://www.fondazione-oage.org/.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13,00 (ora italiana) dell’11 maggio 2021 secondo le modalità indicate nel regolamento visibile e scaricabile dalla pagina dedicata al concorso.

Genova Città Fragile – Call for Images è un’iniziativa promossa dalla Fondazione Architetti PPC di Genova ed è patrocinata da: Regione Liguria, Comune di Genova, Università di Genova – DAD (Dipartimento di Architettura e Design) e Ordine degli Architetti PPC di Genova.